VirtusVecomp Verona vs Albinoleffe

L’Albinoleffe corsaro a Verona.

Allo stadio Gavagnin di Verona, per la 37^ giornata del campionato di serie C girone B, si è giocata la sfida per non retrocedere tra VirtusVecomp Verona ed Albinoleffe.

La Virtus a 38 punti tenta l’impresa cercando di scavalcare l’Albinoleffe a quota 40.

La squadra di casa, agli ordini di Mister Luigi Fresco, si schiera con Giacomel, Lavagnoli, Rossi, Sirignano, Manfrin, Grbac, Giorico, Casarotto, Onescu, Danti e Ferrara.

Mister Michele Marcolini manda in campo Cortinovis, Romizi, Mondonico, Gavazzi, Riva, Genevier, Gelli, Gonzi, Giorgione, Sbaffo e Sibilli.

Dirige l’incontro il Signor Miele della sezione di Nola, coadiuvato da Di Giacinto e Micaroni.

La Virtus cerca di sorprende gli ospiti dopo 30 “ di gioco ma l’Albinoleffe si salva in angolo.

Alla prima azione in attacco l’Albinoleffe mette a segno la prima rete, lasciando intendere con quali intenti è venuta a Verona. A segnare è il numero 23 Sibilli che raccoglie un cross dalla fascia, controlla ed infila il pallone sul palo opposto.

La Virtus si riversa nella metà campo dell’Albinoleffe ma non riesce a rendersi pericolosa.

A fine primo tempo si registrano l’ammonizione al 14′ di Riva dell’Albinoleffe e al 30′ di Danti della Virtus.

Nel secondo tempo la Virtus prova ripetutamente ad affacciarsi nella metà campo avversaria ma presta il fianco al contropiede dell’Albinoleffe.

All’ottavo Gelli si presenta al limite dell’area e fa partire un tiro che viene deviato da Giacomel, quel tanto che basta per far finire la palla sulla traversa, sulla respinta c’è Sbaffo che tira, ma la sfera termina fuori.

Al 12′ Albinoleffe in attacco, Gelli mette al centro un cross in area. Sullo sviluppo dell’azione Giorico colpisce di mano e Miele fischia il calcio di rigore con conseguente ammonizione per il numero 6 della Virtus.

Alla battuta va Sbaffo che piazza la sfera sotto la traversa con un tiro potente e preciso.

Giacomel protesta vibratamente con il direttore di gara e viene ammonito.

Al 18′ Mister Fresco decide di provare a cambiare l’andamento della gara inserendo Grandolfo e Lancini al posto di Sirignano e Manfrin.

La Virtus spinge sull’acceleratore anche grazie ai nuovi innesti.

Al 27′ fallo di mano di Sbaffo che viene ammonito. Calcio di punizione di Danti dal limite dell’area che infila la palla in rete con un sinistro micidiale.

Al 30′ ammonizione di Onescu per fallo su Sbaffo.

Al 39′ doppia sostituzione, per la Virtus entra Manarin per Casarotto e l’Albinoleffe procede al cambio, Ruffini prende il posto di Gelli.

La Virtus continua a spingere, anche grazie all’energia di Lancini sulla fascia sinistra, ma nonostante i quattro minuti di recupero concessi da Miele, il risultato non cambia.

L’Albinoleffe conquista tre punti fondamentali per guadagnare matematicamente la salvezza.

Mister Marcolini esce molto soddisfatto salutando Mister Fresco che in settimana dovrà far ritrovare concentrazione e determinazione ai suoi ragazzi per la sfida decisiva di domenica 5 maggio sul campo del Gubbio che a 41 punti è ancora a rischio retrocessione.

scritto da gennaro il 29 aprile 2019 / lascia un commento

commenti

lascia il tuo commento

ildisco.it: I dischi in redazione

Il disco.it

advertise

Rete dei Festival

Club Tenco

club Tenco

La leva cantautorale

club Tenco

Bravo On Line

Il sito della canzone dei cantautori italiani e della musica di qualità. www.bravonline.it

tag cloud