MULTICULTURITA SUMMER JAZZ FESTIVAL 2013

Nuova edizione per il Festival ideato dall’Associazione Multiculturità.            

multi

MULTICULTURITA SUMMER JAZZ FESTIVAL 2013

RASSEGNA MUSICALE a cura

dell’ ASSOCIAZIONE MULTICULTURITA

XI EDIZIONE

22 giugno ore – 20.30

Anteprima Multiculturita SJF

Centro storico Capurso

Primo set

Tango!

Paola Arnesano e Vince Abbracciante

Secondo Set

When we’re young. Tribute To Alec Wilder

Gianna Montecalvo

10 luglio – ore 20.30

Giardini Comunali (piazza Giacomo Matteotti, Capurso)

Finale Multiculturita Europe Contest

a seguire

Nuevo Tango Ensamble D’Impulso

11 luglio – ore 21.00

Giardini Comunali (piazza Giacomo Matteotti, Capurso)

Fabularasa con Gabriele Mirabassi

12 luglio – ore 21.00

Giardini Comunali (piazza Giacomo Matteotti, Capurso)

Pippo Matino Bass Voice Project

13 luglio – ore 21.00

Giardini Comunali (piazza Giacomo Matteotti, Capurso)

Roy Paci Corleone

Undicesima edizione del Multiculturita SJF che dà ampio spazio al jazz italiano e, come sempre, apre un’importante vetrina per gli artisti pugliesi. Tutti i concerti, come è consuetudine, sono in esclusiva regionale. Rimarchevole anche la II edizione del Multiculturita Europe Contest che assegnerà un consistente premio in denaro e anche un contratto per il Basilijazz 2014, con la quale organizzazione il contest capursese ha stretto una partnership. Nuova location per le giornate di luglio: i rinnovati giardini comunali, fiore all’occhiello degli arredi urbani di Capurso. Anteprima il 22 giugno nel centro storico.

Il Multiculturita Summer Jazz Festival, organizzato dall’Associazione Multiculturita JS, sotto la direzione di Michele Laricchia,  con il contributo e il patrocinio del Comune di Capurso e della Regione Puglia e il patrocinio della Provincia di Bari, e con il supporto promozionale di Jazzitalia, festeggia il suo undicesimo anno di attività, concentrandosi sul jazz made in Italy.

Nelle precedenti edizioni, la kermesse capursese si è sempre contraddistinta per aver portato in Puglia progetti innovativi ed esclusivi, come: Pat Metheny e Brad Mehldau Quartet, Enrico Rava, Rossana Casale, Danilo Rea, Funkoff, Goodfellas, Nick The Nightfly, Sarah Jane Morris e Montecarlo Orchestra, Tullio De Piscopo, Peppe Servillo, Abraham Inc., Manu Katchè, Bill Evans e Robben Ford, Mina Agossi, Quintorigo, Arturo Sandoval, Marcus Miller, The Manhattan Transfer, Gino Paoli, Stefano Bollani, Stefano Di Battista, Billy Cobham, Ana Maria Jopek, Pino Minafra Minafric, tra i tantissimi musicisti che vi hanno preso parte.

Una ghiotta occasione per tutto il pubblico, per il fatto che i concerti previsti sono in esclusiva regionale e perché buona parte degli stessi sono a ingresso libero.

Nuova la location che sarà impegnata nei giorni del festival: i Giardini Comunali di piazza Matteotti che, a seguito di un restyling completo voluto dall’amministrazione comunale, hanno trovato nuova vita e sono destinati a diventare un punto fermo di aggregazione per la popolazione capursese. La tradizionale anteprima del 22 giugno, invece, coinvolgerà il centro storico di Capurso con due distinti stage che impegneranno due differenti combo.

Ancora una volta il festival capursese dà ampio spazio alla Puglia e ai suoi talenti, particolare piuttosto raro nel panorama festivaliero regionale, e l’ Anteprima, che sarà l’occasione per la presentazione ufficiale del festival e darà avvio alla campagna abbonamenti, ne è testimone. Infatti, sabato 22 giugno (inizio ore 20.30), nel Centro storico di Capurso, si apre con un doppio set.

Il primo sarà appannaggio di un originale progetto di marca pugliese che sta riscuotendo ottimi successi di pubblico e di critica: Tango! di e con Paola Arnesano (voce) e Vince Abbracciante (fisarmonica). L’inedito progetto musicale pubblicato per la pugliese Fo(u)r Edition è un viaggio attraverso la musica argentina che colloca l’ascoltatore su di una altalena emotiva che attraversa il tango in tutte le sue classiche declinazioni, attraversando un canzoniere ricco e variegato.

A seguire, sarà la volta dell’acclamato progetto della vocalist barese Gianna Montecalvo, When We’re Young. Tribute To Alec Wilder edito dalla label Dodicilune, che la vedrà impegnata con un quartetto di particolare pregio artistico, formato da Roberto Ottaviano (sassofoni), Carlo Morena (pianoforte), Yuri Goloubev (contrabbasso), Michele Salgarello (batteria). L’immarcescibile songbook di Alec Wilder viene rivisitato con filologica padronanza dalla luminosa voce di Gianna Montecalvo che dona nuova linfa vitale all’intero repertorio del compositore statunitense.

L’ Anteprima sarà  aperta al pubblico.

Da mercoledì 10 luglio (inizio ore 21,00) la scena sarà ancora più ricca e intensa e si sposterà ai Giardini Comunali di piazza Matteotti per accogliere la finalissima del Multiculturita Europe Contest II edizione, con la direzione di Michele Laricchia e il coordinamento artistico di Alceste Ayroldi. I nomi dei finalisti saranno resi noti dopo le due fasi eliminatorie. Al primo classificato sarà assegnato un premio in denaro di 1.500 euro, mentre al secondo sarà offerto un contratto per l’edizione 2014 del Basilijazz Festival, con il quale a partire da quest’anno vi è una partnership. La giuria sarà così composta: Filippo Bianchi, presidente della giuria, critico musicale, presidente onorario Europe Jazz Network; Emanuele Dimundo, direttore artistico Beat Onto Jazz Festival; Gianna Montecalvo, musicista, docente; Fabrizio Versienti, giornalista e critico musicale (Corriere del Mezzogiorno, Musica Jazz); Ugo Sbisà, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno, docente di storia ed estetica della musica jazz; Antonio Delvecchio, produttore discografico Fo(u)r Edition; Giuseppe Venezia e Attilio Troiano, direttori artistici Basilijazz; Marco Losavio, publisher Jazzitalia, direttore artistico Ueffilo Jazz Club; Michele Laricchia, direttore artistico Multiculturita SJF; Alceste Ayroldi, coordinatore artistico contest, critico musicale, docente. Dopo l’esibizione dei due gruppi finalisti (della durata di circa mezzora cadauno), nelle more della decisione della giuria, lo stage sarà appannaggio del Nuevo Tango Ensamble: Pasquale Stafano al pianoforte, Gianni Iorio al bandoneon, Pierluigi Balducci al basso e Pierluigi Villani alla batteria. Il Nuevo Tango Ensamble nasce nel 1999, partendo da un’ammirazione profonda per la musica argentina, il trio nel tempo ha costruito una sua identità ben riconoscibile, in cui confluiscono la lezione del nuevo tango, una sensibilità melodica tutta italiana e una concezione autenticamente jazzistica della performance. La musica del grande compositore argentino Astor Piazzolla, che aveva sangue pugliese come i tre musicisti, è stata dunque assimilata, metabolizzata e distillata in una nuova sintesi, tra il tango nuevo e il jazz che i tre musicisti hanno sempre amato, tra la riconoscibile e orgogliosa italianità delle loro melodie e l’improvvisazione che fa di ogni loro concerto un evento irripetibile.

Giovedì 11 luglio, sempre alle 21 e stessa location, sarà in scena una delle band più interessanti nel panorama musicale italiano i Fabularasa: Luca Basso (parole), Vito Ottolino (chitarra), Leopoldo Sebastiani (basso elettrico, loop station), Giuseppe Berlen (batteria e percussioni) e un ospite eccezionale: il clarinettista Gabriele Mirabassi. Fabularasa è un laboratorio artigianale di suoni, musiche e versi aperto a Bari dal febbraio 2004. Canzoni schiette, levantine, alla cui confezione i quattro musicisti del gruppo si dedicano con perizia quasi sartoriale. È una musica “fatta a mano”: essenze di jazz e sonorità mediterranee a vestire una nuove idea di canzone d’autore, corsiva e corsara. Il sound del quartetto pugliese si va ad amalgamare alla perfezione con quello di Gabriele Mirabassi, tra i migliori clarinettisti della scena internazionale, che ha collaborato con musicisti del calibro di John Cage, Rabih Abou Khalil, Mina, Ivano Fossati, Mario Brunello.

Venerdì 12 luglio (ore 21) lo stage dei giardini comunali di piazza Matteotti sarà infuocato da un gruppo

Sabato 13 luglio l’XI edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival chiude i battenti con un concerto esclusivo: Roy Paci Corleone. CorLeone è una delle tante anime musicali di Roy Paci,. Non solo jazz sperimentale e d’avanguardia, in CorLeone trovano posto i riferimenti alla new wave newyorkese, le grandi contaminazioni di stile, echi di ‘Live electric and brutal’ di Miles Davis, l’energia allo stato puro. Roy Paci ha coinvolto all’interno del progetto dei musicisti che hanno un’impronta musicale decisamente eterodossa, per ottenere un impatto spiazzante e non etichettabile. Con il trombettista siciliano ci saranno: Andrea Vadrucci (batteria), Guglielmo Pagnozzi (sax contralto), Alberto Capelli (chitarre), John Lui (programming, chitarra), Marco Motta (sax baritono).

E’ previsto un abbonamento per tutti i concerti al prezzo di 10 euro, che consente di aver riservato un posto a sedere.

Info: 345.452.81.03 – 080/4550031

Website: www.multiculturita.it – info@multiculturita.it

scritto da gennaro il 8 giugno 2013 / lascia un commento

commenti

lascia il tuo commento

ildisco.it: I dischi in redazione

Il disco.it

advertise

Rete dei Festival

Club Tenco

club Tenco

La leva cantautorale

club Tenco

Bravo On Line

Il sito della canzone dei cantautori italiani e della musica di qualità. www.bravonline.it

tag cloud