Stagione teatrale

Il caendario della stagione teatrale 2011/12.                                

locandina 2011 teatro (3)

Teatro “Caserta Città di Pace” Caserta(zona Puccianiello)

Eventi Teatrali 2011/12

Nel teatro “CASERTA,CITTA’ di PACE”, alla presenza della stampa e Tv locale, oggi 2o settembre alle ore 12,00, è stata presentata la rassegna “Eventi teatrali 2011/2012” curata da Anna D’Ambra. Quest’ultima, insieme alla Presidente della Commissione Cultura della Comunità, signora Michela Cerrato,  ha spiegato le scelte di cartellone, sottolineando per tutti gli spettacoli  la valenza socio-culturale  e professionale. Quest’anno, la proposta “Eventi” si arricchisce di un nuovo linguaggio: la pittura. La D’Ambra ha spiegato di avere inserito la performance artistica pittorica, battezzata con la titolazione “ Tavolozza e Palcoscenico”, quasi a volere sottolineare la base lignea che sottostà sia ad uno strato di colore, che va man mano trasformandosi in opera d’arte, e sia ad una tavola del palco, che se ben livellata dà all’attore la sicurezza dell’azione scenica. Quindi, oltre all’offerta di nomi altisonanti del mondo dello spettacolo, sei artisti casertani del mondo della pittura, scelti non a caso tra quelli di una riconosciuta maturità artistica e tra giovani emergenti, esporranno alcune delle loro opere nel foyer del teatro, per rilevare la caratteristica dell’offerta degli “Eventi”, che rimane prettamente culturale, ed ancora, il legame profondo che unisce questo linguaggio a quello teatrale.

Gli spettacoli previsti si alterneranno con questa scadenza:

sabato 29 ottobre 2011 ore 21,00                                                                                         €18,00

Nuova Compagnia di Canto Popolare

in Candelora

Il titolo richiama le candele, il fuoco, la luce e il mistero che circonda gli elementi. L’immagine del fuoco ed il significato da dargli è quello della volontà della ricerca che non deve morire. I suoni ed i colori si mischiano ed acquistano senso e valore solo se visti nel loro insieme…tutto è uno ed uno è tutto…

Fausta Vetere: voce e chitarra                                     Corrado Sfogli :chitarra,chitarra battente,mandola…

Gianni Lamagna: voce e chitarra                                Carmine Bruno: percussioni

Marino Sorrentino: flauti,ciaramella e tromba             Michele Signore: violino,mandoloncello,lyra Anastasia

Cecere: flauti dolci                                                    Pasquale Ziccardi:voce e basso

Marco Sfogli:   chitarra acustica

Tavolozza e Palcoscenico: espone Enzo Toscano

Sabato 12 novembre2011 ore 21,00                                                                          €28,00

Michele Placido

in “Todo el Amor”

Voce VERONICA GRANATIERO      Violino RAFFAELE DE SANIO        Contrabbasso PIETRO PACILLO Bandonèon GIANNI IORIO  Pianoforte ROBERTO DE NITTIS Tangueros CARMINE e GRAZIA MUMMOLO

Grandi emozioni tra poesia, passi di tango e musica d’autore. In scena, Michele Placido interpreterà i celebri versi di Pablo Neruda e Federico Garcia Lorca, esaltati dalle sensuali movenze del corpo di ballo Tangeros e dalle dolci note melodiche dei brani di astor Piazzolla e Gardel, in un viaggio poetico all’insegna dell’amore e della passione. Nello spettacolo, l’elemento evocativo è determinante: lo spettatore è sempre spinto a costruirsi un suo percorso, a riconoscere qualcosa che è legato alle proprie esperienze, al proprio sentire la vita. L’ensemble è composto dal bandoneón, conosciuto fra i tangueros come “fuelle“, “mantice”, l’anima delle orchestre di questo genere, il violino lo strumento virtuosistico per eccellenza, il pianoforte e il contrabbasso che sostengono e scandiscono il ritmo incalzante e passionale ma dolce allo stesso tempo, cadenzato dai frementi passi dei tangueros che con il loro volto e con la loro danza esprimono concretamente l’anima che libra dagli strumenti.

Tavolozza e Palcoscenico: espone Specchio Gelido

sabato 3 dicembre 2011 ore 21,00                                                                           €15,00

OfficinaTeatro  San Leucio

Carmen Pommella e Maurizio Murano

in“Vietato attraversare i binari”

testo e regia di

Michele Pagano

I protagonisti della storia sono due sconosciuti, senza nessuna apparente affinità se non un binario e una notte solitaria. Lei diffidente, disillusa, ma anche, ingenuamente generosa. Lui, scontroso, impulsivo, e, tuttavia, abile nel toccare i tasti giusti per portare allo scoperto fantasmi, ma anche sogni e vanità. Nel vuoto desolante delle atmosfere urbane, si sfogano e s’incontrano il bisogno dell’ascolto e del racconto. Un treno che non arriva mai è la metafora di una speranza, debole ma concreta, che la ripetitività possa lasciare spazio all’imprevisto e al cambiamento. L’amore e “l’insostenibile leggerezza dell’essere” (M. Kundera) si alternano tra scene suggestive e atmosfere oniriche rappresentando l’eterno e immutabile ‘gioco delle parti’ in una modalità comica, ma anche sottile e delicata.

Tavolozza e Palcoscenico: espone Giovanna D’Amico

Sabato 14 gennaio 2012 ore 21,00                                                                            €15,00

Rita Pelusio

in“Pianto Tutto”

di R.Piferi M.Stefanucci           R.Pelusio

regia Riccardo Pifari

Dopo “SUONATA”, in cui era Teresa, l’irriverente ragazzina con le trecce, Rita Pelusio torna in teatro con un nuovo spettacolo, “PIANTO TUTTO”, che affronta il tema del pianto in chiave comica. Questo spettacolo nasce dall’incontro di Rita con Riccardo Piferi e Marianna Stefanucci, con i quali si è scelto di portare in scena un monologo “vero”, dove la fragilità emotiva fosse il punto di partenza per un esilarante viaggio.

Sul palcoscenico si alternano Rita, i suoi personaggi e le sue canzoni, per dare vita a un mondo in cui convivono leggerezza e introspezione, cinismo e malizia, ironia e disincanto.

Tavolozza e Palcoscenico: espone Titti Russo

Febbraio 2011 ore 21,00                                                                                           €18,00

Associazione Musicale“Enrico Caruso”

“Bohème”

(Opera in quattro quadri)

libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica

musiche Di Giacomo Puccini

Cast: in allestimento (prima nazionale)

Coro: Gruppo Vocale “I Cantori di San Ferdinando Re”

Pianista: Rosario Pignatelli

Direttore del coro: Cira Di Gennaro

Direttore musicale: Sergio Pagliarulo

Coreografie: Roberto Baiocchi

Costumi: Gaetano Santucci

Direzione artistica

Sergio Licursi e Alberto Paloscia

Bohème: Opera tra le più’ eseguite nei Teatri di tutto il mondo. Il fascino della musica di Puccini incontra passione e professionalità in questa nuova edizione che s’impreziosisce dalla partecipazione di grandi nomi del panorama lirico, quali Sergio Licursi (Regista)e Alberto Paloscia (Musicologo e Direttore Artistico Teatro Goldoni di Livorno).

Ambientato a Parigi, nel 1830. Il soggetto e’ tratto da un romanzo del francese Murger, Scènes de la vie de bohème. In una misera soffitta. Quattro giovani amici – il poeta Rodolfo, il pittore Marcello, il musicista Schaunard ed il filosofo Colline – conducono una gaia vita di bohème. I soldi mancano quasi sempre, spesso si digiuna, ma la gioventù e la spensieratezza aiutano a superare molti ostacoli…

“Più invecchio e più mi convinco che la Bohème è un capolavoro e che adoro Puccini, il quale mi sembra sempre più bello” (Igor Stravinskij, Venezia,1956)

Tavolozza e Palcoscenico: espone Anna De Core

Sabato  9 marzo 2011 ore 21,00                                                                                           €15,00

Associazione Teatrale “Gli Esclusi”

Gennaro Piccirillo

in“Liolà”

commedia in tre atti di Luigi Pirandello

Cast in allestimento

Musiche originali: Emilio Di Donato

Adattamento e Regia

Anna D’ambra

(Prima nazionale) Liolà : opera molto giocosa ed allegra, quasi spensierata, al punto che l’autore stesso dirà «è così gioconda che non pare opera mia». La società contadina descritta da Pirandello nella commedia, richiama, per certi versi le tematiche verghiane, quelle caratterizzate dalla brama di possesso per le ricchezze materiali, per la terra, per la roba. In questo mondo rurale, piccolo nel suo egoismo e ipocrisia, grandeggia e agisce da elemento sovvertitore la figura panica di Liolà, un semplice bracciante che, senza alcun interesse per il benessere materiale, vive senza remore la sua sessualità, sconvolgendo allegramente e senza neppure accorgersene, le regole grette e meschine della morigerata società in cui vive.

« …è il prodotto migliore dell’energia letteraria di Luigi Pirandello, è una farsa che si riattacca ai drammi satireschi  della Grecia antica; Mattia Pascal, il melanconico essere moderno, vi diventa Liolà, l’uomo della vita pagana, pieno di robustezza morale e fisica » (Antonio Gramsci)

Organizzazione:

Direzione Artistica: Anna D’ambra

Direzione Amministrativa: Michela Cerrato

Organizzazione: Associazione Culturale”Gli Esclusi”

Commissione Cultura “Caserta, città di Pace”

Ufficio Stampa: Antonella Palermo

Info.Prevendita: 17,30/19,30 – Biblioteca “Caserta, città di Pace”- Caserta (zona Puccianiello); tel.3381002496/3494208371- mail:gli esclusi@alice.it – http://e20teatrali.blogspot.com/

Il costo dei biglietti è differenziato per spettacolo.

Prevendita: €2,00

Abbonamento: €80,00

scritto da gennaro il 3 ottobre 2011 / lascia un commento

commenti

lascia il tuo commento

ildisco.it: I dischi in redazione

Il disco.it

advertise

Rete dei Festival

Club Tenco

club Tenco

La leva cantautorale

club Tenco

Bravo On Line

Il sito della canzone dei cantautori italiani e della musica di qualità. www.bravonline.it

tag cloud