Carmen

Inaugurazione della mostra “Carmen”.                

manifesto mostra Carmen di Bruno Fermariello

All’Instituto Cervantes di Napoli

il 21 settembre alle 18 inaugura la mostra

CARMEN

un’idea di Bruno Fermariello con le adolescenti Rom detenute nel carcere di Nisida

11 opere in mostra fino al 21 ottobre

Prima la letteratura, poi la musica. Oggi i disegni, come linguaggio contemporaneo e sentimentale capace di trasmettere a una società che agisce nel Mediterraneo i conflitti emotivi e culturali di questi anni. L’origine del progetto è nel mito della zingara “Carmen” narrata da Prosper Merimée e pubblicata nel 1845, tradotta in opera lirica in quattro quadri da Georges Bizet 30 più tardi. Il personaggio femminile che lavora in una fabbrica di sigari ha ispirato l’artista Bruno Fermariello, che nei mesi scorsi ha tenuto nel carcere di Nisida un laboratorio di pittura con alcune adolescenti Rom qui detenute. Settimane di confronti, di litigi, di sorrisi, di incomprensioni e di complicità nelle stanze che affacciano sul golfo, che adesso diventano finalmente una mostra collettiva. Un’esperienza di arte attivista che vuole portare al pubblico le doti segrete di queste ragazze nate lontano e cresciute in una Napoli pericolosa e allegra, materna e tentacolare.

I disegni in esposizione fino al 21 ottobre sono 11 e attraverso una speciale intensità nei colori esprimono forme smargiasse e angeliche, tra stati di commozione, silenzi erotici, pose virginee, movimenti surreali e atteggiamenti di esplicita coreutica. Ecco che “Carmen … Bruno Fermariello e le ragazze Rom di Nisida” diventa un intervento concreto di convivenza, integrazione reale e duratura, che trova la partecipazione e il sostegno di alcuni partner: la Fondazione My Earth e la Fondazione Banco di Napoli per l’assistenza all’infanzia, anzitutto, che sostengono il progetto con un loro contributo. Spiega Bruno Fermariello: <“Carmen” nasce sin dal principio con l’obiettivo di evidenziare per l’arte contemporanea una inesplorata risorsa culturale: il mondo giovanile Rom nella sua componente femminile. Un “mondo”, ai tempi nostri, ancora in grado di recepire fino in fondo tutti gli elementi archetipici – connessi all’eros, al demoniaco, alla morte – presenti in un mito, quale a tutti gli effetti può essere considerata la storia della Carmen>.

“Carmen” apre, così, la stagione di eventi autunno-inverno dell’Instituto Cervantes diretto da Maribel Serrano Sanchez, con la costante convinzione che “la cultura del Cervantes fa bene”. Il prossimo imperdibile appuntamento è con il disegnatore argentino Quino, giovedì 6 ottobre.

INSTITUTO CERVANTES DI NAPOLI. via Nazario Sauro, 23 _ 80132  |   tel: 39 081 195 633 11  fax: 39 081 195 633 16

www.napoles.cervantes.es

scritto da gennaro il 18 settembre 2011 / lascia un commento

commenti

lascia il tuo commento

ildisco.it: I dischi in redazione

Il disco.it

advertise

Rete dei Festival

Club Tenco

club Tenco

La leva cantautorale

club Tenco

Bravo On Line

Il sito della canzone dei cantautori italiani e della musica di qualità. www.bravonline.it

tag cloud