Il corpo che svela e rivela – Tecniche di mediazione corporea

IL corpo che svela e rivela

TECNICHE DI  MEDIAZIONE CORPOREA

Percorso teorico – esperienziale

Ciò che si esprime sul piano corporeo è identico sul piano psichico: lo stesso conflitto, la stessa incertezza, la stessa lotta tra tendenze opposte.

Il nostro corpo e la nostra mente sono una unità psicosomatica tale per cui sul corpo sono visibili i nostri conflitti attraverso atteggiamenti posturali.

Per W. Reich gli schemi espressivi, quelli motori, quelli muscolari e la respirazione si identificano e sono paralleli alla struttura psichica dell’individuo.

Dunque il carattere e le modalità di relazione conseguenti sono leggibili decodificando tali parametri espressivi.

Il primo passo è quello di riconoscere la valenza comunicativa del corpo che parla dei suoi vissuti emozionali attraverso un linguaggio analogico che è fatto non solo di gesti e di movimenti, ma anche di posizioni del corpo, di sequenze e di ritmi.

Questo workshop è volto a fornire gli strumenti per una osservazione consapevole e comprensione del linguaggio del corpo e del movimento .

OBIETTIVI generali:

  1. Aumentare la consapevolezza dei partecipanti circa il proprio atteggiamento psicocorporeo e nella relazione con l’altro;
  2. Approfondire le tematiche affrontate utilizzando tecniche di riarmonizzazione psicocorporea.

OBIETTIVI specifici:

  1. Acquisire gli strumenti per gestire i periodi di isolamento riattivando la consapevolezza corporea;
  2. Aprirsi al contatto con l’altro, alla relazione interpersonale attingendo agli strumenti derivanti da un percorso di autoconsapevolezza;

METODI:

Dal punto di vista metodologico si utilizzano:

  1. Relazione frontale per fornire i contenuti strettamente cognitivi che riguardano:
  • Il comportamento non verbale
  • La mimica, la postura ed il carattere
  • Il movimento e la gestione delle relazioni interpersonali
  1. Esperienza Pratica.

FASE ATTUATIVA:

Il corso si svolgerà presso  associazione makumba il giorno 13 febbraio dalle ore 17 alle ore 20

Presentazione del percorso:  Attivazione corporea ed auto-osservazione;

  • Il Corpo abitato: percezione dello spazio e del proprio corpo nello spazio;
  • Limiti e possibilità, confini e competenze;
  • Esercizi sui movimenti abituali e modalità di rapporto (la comunicazione non verbale strutturata).

3. Struttura

Per la lezione frontale:

  • Sala capiente con possibilità di occupare idoneo spazio per ciascuno ;

Per il workshop esperienziale:

  • Spazio di 1 mq per partecipante, senza ingombro di arredo.
  • Pavimento utilizzabile a piedi nudi.

Programma:

Sabato 13 febbraio

Arrivo partecipanti ed illustrazione percorso lettura del corpo 1 ora;

Tecniche Psicocorporee e comunicazione non verbale: 2 ore.

4. Materiali

  • deve essere fornito il  seguente supporto d’aula:
    • lettore cd di idonea potenza;

5. Valutazione

Per quanto riguarda la valutazione si utilizzano i seguenti strumenti e modalità:

  • Restituzione scritta del vissuto a cura di ogni partecipante

CONDUZIONE

Il Workshop sarà prevalentemente esperienziale e consentirà ai partecipanti di acquisire le modalità adeguate di riarmonizzazione psicocorporea attraverso esercitazioni pratiche.

Conduttore: Naturopata ad indirizzo psicosomatico Monica Barone.

FINR federazione italiana naturopati Riza

SIMP società italiana medicina psicosomatica

Segreteria Organizzativa associazione Makumba

Seminario in lettura del corpo in psicosomatica

Il corpo che svela e rivela

IL corpo con la sua forma e il suo movimento

Parla

Imparare a leggere il corpo uno strumento indispensabile

Sabato 13 febbraio dalle 17 alle 20

Presso Associazione makumba

Conduttrice: Naturopata Monica Barone

Il nostro corpo e la nostra mente sono una unità psicosomatica tale per cui sul corpo sono visibili i nostri conflitti attraverso atteggiamenti posturali.

Per W. Reich gli schemi espressivi, quelli motori, quelli muscolari e la respirazione si identificano e sono paralleli alla struttura psichica dell’individuo.

Dunque il carattere e le modalità di relazione conseguenti sono leggibili decodificando tali parametri espressivi.

Il primo passo è quello di riconoscere la valenza comunicativa del corpo che parla dei suoi vissuti emozionali attraverso un linguaggio analogico che è fatto non solo di gesti e di movimenti, ma anche di posizioni del corpo, di sequenze e di ritmi.

Questo workshop è volto a fornire gli strumenti per una osservazione consapevole e comprensione del linguaggio del corpo’e del movimento .Per attuare una presa di coscienza del corpo, delle movenze,delle forme ,dimensioni,blocchi,tensioni e il loro significato..


il seminario  teorico-esperienziale, è costituito da 1 ora di teoria e 2 ore di pratica. con tecniche semplici e funzionali di riequilibrio energetico,  si propone di acquisire gli strumenti per riattivare la autoconsapevolezza corporea .

Segreteria organizzativa  Associazione Makumba Via Bonito

Tel 3491099439

scritto da gennaro il 22 gennaio 2010 / lascia un commento

commenti

lascia il tuo commento

ildisco.it: I dischi in redazione

Il disco.it

advertise

Rete dei Festival

Club Tenco

club Tenco

La leva cantautorale

club Tenco

Bravo On Line

Il sito della canzone dei cantautori italiani e della musica di qualità. www.bravonline.it

tag cloud