Castel d’Azzano vs Chievo

Al giro di boa il Chievo continua nel segno della vittoria.

gara5

Nella prima giornata del girone di ritorno del campionato esordienti provinciale primaverile girone 3 si sono riviste le squadre del Castel d’Azzano ed il Chievo Verona. I clivensi vincono anche nella gara di ritorno con un 3 a 0 per ciò che riguarda i tempi ed i parziali 2 a1; 2 a 0; 2 a 1.

Mister Ugolini ha chiesto a più riprese ai suoi ragazzi un maggior giro palla ma non sempre i giovani atleti sono riusciti a seguire le indicazione del coach. La conseguenza si è vista nei due goal subiti, uno nel primo tempo su rigore, ed uno nel terzo tempo in contropiede.

Nel primo tempo sono scesi in campo Gobbetti in porta, Maccagnani, Aidoo, Corradi e Nitri in difesa, Padovani e Buccella a centrocampo, Giona e Veronesi esterni, Anas e Saad in attacco. La prima azione pericolosa solo al 5′ quando Buccella serve al centro dell’area Anas che anticipa il portiere e mette in rete, 1 a 0. Al 7′ Nitri scenda sulla sinistra e dal limite fa partire un tiro che un difensore devia in calcio d’angolo. Al 9′ Padovani riceve un pallone da un contrasto a centrocampo e dal limite dell’area di rigore fa partire un tiro che si infila in rete per il 2 a 0. Al 12′ calcio d’angolo di Padovani e colpo di testa di Buccella che termina abbondantemente alto. Al 14′ Giona mette al centro per Saad che tira tra le braccia del portiere. Al 17′ Maccagnani lancia sulla destra Giona che crossa al centro per Saad che controlla e serve dietro Anas libero sulla linea dell’area di rigore che tira alto sulla traversa. Al 19′ i padroni di casa imbastiscono un’azione efficace partendo dalla propria area. Arduini serve Frinzi che controlla e passa a centrocampo a Baietta che scarica dietro su Rossi che di prima lancia Frinzi sulla corsia di sinistra. L’esterno del Castel d’Azzano controlla e dopo un contrasto supera Maccagnani con una veronica. Vistosi superato il terzino del Chievo atterra il numero 11 Frinzi e l’arbitro decreta il calcio di rigore. A batterlo è il numero 5 Rossignoli che realizza il goal con un tiro fortissimo centrale, calciato sulla parte interna della traversa che fa gonfiare la rete. Al 20′ ultima occasione per il Chievo con un calcio di punizione dal limite per fallo su Buccella. A calciarlo è Anas con un tiro che scavalca la barriera ma finisce tra le braccia del portiere.

Nel secondo tempo entrano in campo Padovani Davide portiere, Aiddo, Caprile, Corradi e Caliendo in difesa, Marcolini e Pasquariello a centrocampo, Anas e Giona esterni, Franzoni e Saad in attacco. Al 5′ Caprile anticipa un avversario a centrocampo e si lancia verso l’area avversaria ma viene colpito da dietro da un avversario e l’arbitro fischia il fallo. Il calcio di punizione è battuto da Pasquariello e parato dal portiere dopo un rimbalzo in area. All’8′ Pasquariello riceve da Marcolini e superata la metà campo, serve Giona che si libera di un avversario e tira in porta, il portiere para. Al 15′ con un’azione caparbia, Saad passa a Franzoni al limite dell’area che fa partire un tiro che entra a fil di palo per il 3 a 1. Al 17′ Anas stringe al centro e serve sulla destra Franzoni che controlla e tira fuori. Al 18′ Anas prende palla a centrocampo e s’invola verso l’area e fa partire un tiro che si spegne tra le braccia del portiere. Al 19′ Aidoo si lancia sulla fascia e crossa al centro dove Franzoni e Saad si lanciano per colpire di testa ma è il piccolo attaccante a deviare la palla di testa e chiudere il tempo sul 4 a 1.

Nel terzo tempo si alternano le sostituzioni ed al 4′ azione pericolosa dei padroni di campo. Corradi fa un retro passaggio per Marcolini che viene affrontato da Frinzi che riesce a lanciare la palla verso la porta, l’uscita in due tempi di Gobbetti evita il peggio. Al 5′ un difensore del Castel d’Azzano rinvia erroneamente al centro dell’area dove Anas comodamente da solo davanti al portiere mette in rete per il 5 a 1. Al 6′ Rossignoli entra nella metà campo avversaria palla al piede e giunto al limite dell’area mette in area un cross che Frinzi non riesce a raggiungere di poco. Al 13′ Rossi lancia lungo per Pintani che sfrutta l’indecisione della difesa del Chievo per segnare la rete del 5 a 2. Al 15′ Baietta lancia sulla fascia Favarato che dopo una sgroppata sulla corsia di sinistra mette al centro per Pintani che colpisce in precario equilibrio e Padovani Davide riesce a netraulizzare il pericolo. Al 18′ Marcolini batte un calcio di punizione dal limite che diventa un passaggio per Saad che appoggia dietro ad Anas che mette in rete per il 6 a 2. Nel recupero Rossignoli batte un calcio di punizione dal limite ma la palla finisce alta sulla traversa e l’arbitro fischia la fine della gara.

Il Chievo continua in testa il proprio girone ma Mister Ugolini ha di che recriminare con i suoi ragazzi che falliscono troppe occasioni da goal. Buona presatazione del Castel d’Azzano che ha tenuto testa la capolista fino alla fine anche sul piano atletico. La prossima gara del Chievo sarà in casa con il Legnago Salus sabato 25 marzo.

scritto da gennaro il 23 marzo 2017 / lascia un commento

commenti

lascia il tuo commento

ildisco.it: I dischi in redazione

Il disco.it

advertise

Rete dei Festival

Club Tenco

club Tenco

La leva cantautorale

club Tenco

Bravo On Line

Il sito della canzone dei cantautori italiani e della musica di qualità. www.bravonline.it

tag cloud