Il nuovo singolo di Maurizio Chi

Da oggi in radio “GLI OCCHI AL MARE”, il nuovo singolo di MAURIZIO CHI. È online anche il video del brano.

___

MAURIZIO CHI

Da oggi in radio il nuovo singolo

“GLI OCCHI AL MARE”

Il video è online al link: http://youtu.be/lzH-vObLjBQ

Da oggi, venerdì 12 giugno, è in rotazione radiofonica “GLI OCCHI AL MARE”, il nuovo singolo del cantautore catanese MAURIZIO CHI disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, che arriva dopo i successi di “Non te la tirare” e “Hai capito”Il brano svela la natura più riflessiva del cantautore siciliano che nei due singoli precedenti aveva, invece, mostrato la sua parte più ironica.

Il video di “GLI OCCHI AL MARE” è visibile su Youtube al seguente link:http://youtu.be/lzH-vObLjBQ

«Come per il testo della canzone – spiega Chi – l’invito che si evince dalle scene del video è quello di provare a confrontarsi, nel caso specifico delle immagini con se stessi, quindi la scelta di una navigazione in solitaria. La “paperboat”, così mi piace definirla, simboleggia ciò che il confronto genera sempre, ovvero la possibilità di continuare a navigare attraverso l’impegno nell’ascolto che all’apparenza dovrebbe essere un gesto naturale, semplice come la realizzazione di una barchetta di carta che forse in pochi oramai ricordano come si costruisce».

“GLI OCCHI AL MARE” è stato scritto e realizzato da Maurizio Chi insieme al produttore musicale Placido Salamone ed è stato registrato tra Bologna e Padova presso lo “Studio 2”. Il videoclip, invece, è nato da un’idea di Giacomo Triglia che lo ha diretto con l’aiuto regia di Mirella Nania. Il filmmaker calabrese, già regista di grandi nomi come Irene Grandi, Cristina Donà, Francesca Michielin, Levante & Bianco e molti altri, ha scelto come set per le riprese il mare al largo della splendida laguna di Venezia.

MAURIZIO CHI nasce a Belpasso, un paese in provincia di Catania ai piedi del vulcano Etna. Inizia a cantare da bambino, ma a prendere il sopravvento nei primi anni della sua vita è il ballo. Grazie ai suoi genitori, insegnanti di danza, Maurizio cresce in un ambiente dedito alla creatività e alla musica, sviluppando e sperimentando con grande libertà e comprensione diverse forme artistiche. Alla fine degli anni ‘90 frequenta l’Istituto d’Arte di Catania in cui sviluppa un amore indissolubile nei confronti della sua città. A diciotto anni nasce in lui quell’esigenza di scrivere canzoni che lo porta a capire come il comporre e il cantare siano un bisogno primario della sua natura artistica. Partecipa a numerose manifestazioni e vince diversi premi tra cui la finale del premio Fabrizio De Andrè nel 2010,Area Sanremo nel 2011 con Stefano Cherchi (amico e cantautore sardo),AscoltAutori (Universal Music) e Radar (di Massimo Cotto e Franco Zanetti con Radio Italia). Insieme al suo produttore musicale Placido Salamone, inizia a confrontarsi con il panorama musicale italiano attraverso il web pubblicando il suo primo singolo,Non te la tirare, che esce il 21 giugno 2014. Il brano, chiaramente ironico e volutamente “pop”, cambia un po’ le regole della produzione musicale di Maurizio Chi, almeno temporaneamente. L’1 dicembre 2014 esce il suo secondo singolo, Hai capito, brano che consente a Maurizio Chi di iniziare un tour nelle radio indipendenti e universitarie di tutta Italia in cui racconta le sue canzoni in diversi live radiofonici.

scritto da gennaro il 12 giugno 2015 / lascia un commento

commenti

lascia il tuo commento

ildisco.it: I dischi in redazione

Il disco.it

advertise

Rete dei Festival

Club Tenco

club Tenco

La leva cantautorale

club Tenco

Bravo On Line

Il sito della canzone dei cantautori italiani e della musica di qualità. www.bravonline.it

tag cloud